I perché del display in legno

Home / POP & Trade Marketing / I perché del display in legno

I perché del display in legno rosa-4                                                                                                                                                                                                                                        

Approfondimento su Cemab azienda primaria tra le specializzate nella realizzazione di espositori in legno a incastro. Con tre sedi nazionali e un ufficio estero (Liscate –Mi,
Ginosa –Ta e Albano Laziale Rn), è considerata leader nel suo settore grazie alla sua operatività in tutta Europa e alla costante espansione verso gli Stati Uniti, per un bacino complessivo di 8000 clienti. La sede produttiva è nella provincia di Taranto grazie a uno stabilimento è di circa 3000 mq fornito di numerosi macchinari a controllo numerico per predisporre differenti processi industriali quasi tutti automatizzati. Intervista con il Direttore Vendite Francesco Palamà:

Quali le tipologie di legno lavorate da Cemab?

 

mc-partyTrattiamo esclusivamente il multistrato di betulla e i materiale propoti sono a incastro. Il legno, le vernici e i colori che vengono utilizzati sono tutti certificati. In questo settore devi essere molto organizzato ma soprattutto molto produttivo. Non richiediamo al cliente quantitativi minimi nella produzione, però, interfacciandoci ogni giorno con aziende molto grosse, l’ordine medio che noi siamo in grado di soddisfare è di 500 pezzi. La produzione media oscilla in un range che va dai 500 ai 5000 pezzi. Per dare un’idea, siamo appena rientrati dagli Stati Uniti con un quantitativo di ordini per 8000 pezzi, l’equivalente di un container.

Perché oggi si dovrebbe scegliere un espositore in legno?

Direi principalmente per i costi. Quando si immagina un espositore in legno si pensa sempre a un mobiletto. Attraverso la nostra tecnologia, invece, noi siamo in grado di ottenere un prodotto colorato e personalizzato più simile a un display in cartone o costituito da altri materiali durevoli. In più un espositore in legno oggi risulta essere ancora esteticamente più apprezzato. Garantisce performance di robustezza, arrivando quasi agli stessi costi se non più bassi delle lavorazioni in cartotecnica e con la stessa qualità di stampa. Parliamo con i numeri: se l’ufficio marketing di un’azienda ha 1000 punti vendita su almaverde-bio-2cui comunicare, dovrà ordinare almeno 1500, 2000 espositori. È chiaro che impiegando materie prime non durevoli, i display dovranno essere riprodotti periodicamente a causa della deperibilità, un difetto scongiurato dal legno. Ergo se è richiesta una maggiore durata conviene il legno e l’effetto estetico è ugualmente considerevole.

Qual è il bacino d`utenza di Cemab

Partecipiamo ciclicamente a numerose fiere di settore, alimentari, fiere sul mondo degli animali, della ferramenta della cancelleria. E questo ci permette di ampliare il nostro bacino d’utenza, rivolgendoci direttamente agli interessati.

Quali sono le dinamiche del processo di ideazione e realizzazione del prodotto?

La routine solitamente è questa: l’ufficio grafico pubblicitario esterno o interno all’azienda ci contatta illustrandoci la richiesta. Preferiamo che il cliente ci invii un disegno o un rendering da cui partire,almonature-alternative-25-cm in questo modo si risparmia tempo e si indirizzano da subito gli sforzi verso un progetto ben definito in partenza. Ma, nel caso in cui questo non avvenga, siamo in grado di creare l’espositore ex novo, in base a domande specifiche che poniamo ai nostri clienti riusciamo a cogliere quella che è la loro idea. Attraverso dettagli sulla grandezza, sul colore, o il budget possiamo presentare un progetto in totale autonomia.


Può raccontare una case history concreta?

A partire dal 2015, con il produttore di Pet food Almo Nature possiamo dire di avere ottenuto un successo bilaterale, in quanto per noi annoverare tra i clienti un’azienda di questo calibro è stato molto importante, Dall’altra parte posizionando un nostro espositore in ognuno dei 5000 negozi della loro rete di vendita, le si è auto un incremento pari al 35% in valore e in volume. Quest’anno Almo Nature ha rinnovato l’accordo e mi auspico potremo raggiungere risultati anche migliori, considerando che inizieremo anche la campagna per l`estero. Campagna che quest’anno è dedicata a una linea denominata Alternative. Un prodotto per gatti composto dal 100% carne fresca, no OGM e idonea addirittura al consumo umano. L’espositore misura 55x40cm, è composto da 4 piani 1,90m di altezza. Per cui è stato stipulato un ordinativo per noi di 8000 pezzi: 5000 per l’Italia, 1000 per la Francia e 2000 per gli Stati Uniti. In questo caso la creatività è stata curata da Cemab.

di Anna Cugini

Recommended Posts

Leave a Comment