Premio DIVA Design 2016: le 13 best practice

Home / POP & Trade Marketing / Premio DIVA Design 2016: le 13 best practice

Premio DIVA Design 2016: le 13 best practice

La competizione dedicata all’industrial design per l’esposizione in store e outdoor, a ottobre ha assegnato 13 riconoscimenti. A decretare i vincitori, una giuria presieduta dal graphic designer Maurizio Milani e formata da esponenti dell`industria di marca: Renzo Callegari Cromografica, Katia Maestri, Delsey Italia, Federico Patrizi, L’Oreal Vichy, Francesco Pino, Parmalat, Jessica Gargani, C2C, Marco Di Lorenzo De Rucci. Il contest si è svolto all’interno di un’area espositiva allestita durante la fiera Viscom che ha registrato oltre 18.000 visitatori.

«Quello dei dispositivi per la comunicazione di marca – ha spiegato Milani – è un comparto che dimostra competenze e un livello professionale sempre più elevati. La giuria ha premiato i progetti e i materiali espositivi che hanno espresso la maggiore qualità in termini di design e ed esecuzione del progetto, sulla base di 12 criteri di valutazione». Lo speciale riconoscimento intercategoria DIVA DESIGN è stato assegnato a Litoart che per Suzuki (Nella Foto) ha ingegnerizzato un un display altamente modulabile su progetto di Marco Maggioni.


 

Premio speciale Diva Design
litoartsuzuki-web

Litoart srl per Suzuki

I premi sono stati distribuiti dopo la suddivisione dei dispositivi di comunicazione iscritti in 5 principali categorie: display durevoli, display non durevoli, shop fitting, digital signage e packaging che sono di fatto i tradizionali segmenti comunemente riconosciuti nella disciplina espositiva del marketing P.O.P. (Point of Punchase). Di seguito i premiati per categoria:


 

CATEGORIA DUREVOLE

1°- Robots spa per Dior

2° – Fronteretro srl per Salewa

3° – Cemab, espositori in legno per Almonature

Nella foto sopra sono raffigurati i materiali della categoria durevole che raggruppa i sistemi espositivi permanenti quindi costituiti da materie prime adatte a resistere nel tempo nei luoghi di posizionamento in store, outdoor o negli eventi.


 

CATEGORIA NON DUREVOLE

1°- Litoart srl– per Vileda

2° – Redbox srl per International Paper Italia

3° – Fronteretro srl per Asics

Nelle foto sopra, le strutture per la promozione di iniziative di comunicazione di marca o di prodotto che non superano in genere due settimane/un mese di posizionamento, sono considerate non durevoli, motivo per cui vengono utilizzati materiali meno impattanti sotto il profilo dei costi, quali per esempio la cartotecnica, il forex.


CATEGORIA SHOP FITTING

trittico-shop-fitting

1°- Panasonic– progetto standard

2° – ABS Group srl – progetto standard

3° – Eurodisplay Design in progress srl per Fater

Nelle immagini qui sopra, le tre case history premiate per quanto riguarda i cosiddetti materiali utilizzati come complemento per l`arredo del negozio, quali sono appunto quelli inerenti alla categoria dello shop fitting che più comunemente raggruppa shelf (scaffali) e spesso corner o shop in shop.


PREMI SPECIALI

 

premi-speciali

Premio speciale Packaging:

Prealpi srl per Elior – Trenitalia

Premio speciale Digital Signage:

Idea PM – prototipo

Premio speciale Giuria popolare:

Isonova srl per Borgodoro

Alcuni materiali espositivi in gara hanno potuto beneficiare di premi speciali: per il packaging, con la case history in cartotecnica pieghevole utilizzata per la somministrazione veloce del pasto a bordo dei treni veloci di Trenitalia; per digital signage con la bacheca digitale per il condominio che può così beneficiare di un network di servizi. E in chiusura il premio speciale assegnato secondo le preferenze del pubblico di Viscom che con oltre 200 voti espressi hanno decretato il riconoscimento per il materiale di Dok Italia-Isonova in Laminil utilizzato per promuovere i cioccolato di Borgodoro.

Recent Posts

Leave a Comment